La biografia e la filmografia di questa famosa attrice Femi Benussi

Scopri la biografia e la filmografia di questa famosa attrice Femi Benussi

La biografia di Femi Benussi

Femi Benussi; Benussi Eufemia nato 4 Mar 1945 in Rovigno nella regione di Istria in Italia; città di oggi si trova in Croazia; è un'attrice italiana.
Alcune attrici hanno iniziato la loro carriera come modelle Femi Benussi ha iniziato la sua carriera in teatro prima di passare al cinema e alla televisione. Dopo aver giocato piccoli ruoli inizia a giocare nei film. Lei è nata nella bella città di Rovigno; il film che l'ha rivelata al mondo è Il boia scarlatto; regia di Massimo Pupillo (1965). Ha iniziato la sua carriera di attrice relativamente giovane; e il suo immenso talento la spinse rapidamente sulla scena internazionale.

La filmografia di Femi Benussi

  • Il boia scarlatto; regia di Massimo Pupillo (1965)
  • Uccellacci e uccellini; regia di Pier Paolo Pasolini (1966)
  • A suon di lupara; regia di Luigi Petrini (1967)
  • Il tempo degli avvoltoi; regia di Nando Cicero (1967)
  • Samoa; regina della giungla; regia di Guido Malatesta (1968)
  • Colpo grosso alla napoletana (The Biggest Bundle of Them All); regia di Ken Annakin (1968)
  • 7 Collegamenti esterni
  • Omicidio per vocazione (titolo alternativo: L'assassino ha le mani pulite); regia di Vittorio Sindoni (1968)
  • Tarzana; sesso selvaggio; regia di Guido Malatesta (1969)
  • La morte bussa due volte (Blonde Köder für den Mörder); regia di Harald Philipp (1969)
  • Il rosso segno della follia; regia di Mario Bava (1970)
  • Homo Eroticus; regia di Marco Vicario (1971)
  • Le calde notti di Poppea; regia di Guido Malatesta (1972)
  • I giochi proibiti de l'Aretino Pietro; regia di Piero Regnoli (1972)
  • La mala ordina; regia di Fernando Di Leo (1972)
  • Che fanno i nostri supermen tra le vergini della jungla?; regia di Bitto Albertini (1972)
  • Poppea... una prostituta al servizio dell'impero; regia di Alfonso Brescia (1972)
  • Finalmente... le mille e una notte; regia di Antonio Margheriti (1972)
  • Rivelazioni di un maniaco sessuale al capo della squadra mobile; regia di Roberto Bianchi Montero (1972)
  • Un apprezzato professionista di sicuro avvenire; regia di Giuseppe De Santis (1972)
  • Quando l'amore è sensualità; regia di Vittorio De Sisti (1973)
  • La ragazza di via Condotti; regia di Germán Lorente (1974)
  • Il domestico; regia di Luigi Filippo D'Amico (1974)
  • L'assassino è costretto ad uccidere ancora; regia di Luigi Cozzi (1975)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *